Italiano eMail Links Catalogo Douglas Baker Il Sentiero Galleria Quadri
conoscere se stessi
coscienza personalita

Untitled Document
                 



coscienza, sentiero


Concetti Fondamentali

Accettiamo alcuni concetti fondamentali, come leggi che governano la vita tutta.
Questi concetti non sono offerti come dogmi. Abbiamo tutti la possibilità di verificarne la validità, se troviamo il coraggio di avventurarci abbastanza in profondità dentro noi stessi.
Ciascuno di noi è espressione di tutto ciò che esiste.

Siamo tutti responsabili per ciò che siamo, quello che abbiamo e ciò che diventeremo.
In quanto unità di coscienza e di energia, possediamo tutti il potere di creare la nostra realtà personale ed universale.

Alla base di ogni nostra creazione vi sono i nostri pensieri, le nostre attitudini e le nostre intenzioni, non importa se consci o inconsci.

Non siamo vittime impotenti del fato. La nostra libertà e la nostra speranza risiedono nell'assumerci la responsabilità di ciò che creiamo.

La nostra vita esteriore è una chiara mappa del nostro paesaggio interiore.

Le aree della nostra vita in cui non ci sentiamo realizzati corrispondono alle nostre distorsioni interiori della realtà. Se vi è armonia dentro di noi, vi sono necessariamente amore, abbondanza e soddisfazione fuori di noi.

Questi sono nostri diritti di nascita.
Il nostro scopo nella vita è di riunirci con la più vasta coscienza — il sé superiore — che si trova dentro ognuno di noi, realizzando, in tal modo, in pieno le nostre potenzialità.
Cerchiamo di scoprire questa coscienza, rendendoci conto che essa è una realtà fluida e vivente.

Ciascuno la esperisce in modo unico, ma tutti la percepiamo come un nucleo divino, la cui essenza sono l'amore, la saggezza, il piacere ed un'infinita creatività.

La piena esperienza del sé superiore viene ostacolata dagli aspetti distruttivi della personalità — i concetti distorti, le emozioni negative e le energie bloccate, la cui somma totale costituisce ciò che chiamiamo sé inferiore.

Il sé inferiore può essere riconosciuto a livello mentale nei malintesi che abbiamo a proposito della realtà; a livello emotivo, nei nostri sentimenti di rabbia, odio, auto-compatimento, biasimo, disperazione e paura; e a livello fisico, nei blocchi muscolari che impediscono all'energia vitale di pulsare liberamente nel corpo.

Se queste negatività vengono riconosciute ed affrontate, possono essere ritrasformate in verità, in sentimenti di gioia e di amore ed in vitalità fisica.

Possiamo riconoscere il sé inferiore solo dopo aver scoperto ciò che lo camuffa e lo nasconde: la maschera.

Questa, che è l'aspetto più accessibile della nostra personalità, opera come un meccanismo di difesa dell'io e protegge il nostro sé inferiore.

Sviluppiamo ed alimentiamo la maschera, sopportando l'ansia da essa generata, perché riteniamo erroneamente che essa possa farci ottenere amore ed accettazione.

La risorsa più potente del salutare processo di purificazione è l'intenzione di conoscere se stessi nel modo più completo e veritiero possibile — esponendo le proprie finzioni, la propria chiusura e la propria vergogna; riconoscendo ed affrontando il proprio rifiuto di assumersi la responsabilità della propria vita; esplorando ed accettando tutte le proprie emozioni; rendendosi conto che al di là degli aspetti dolorosi delle proprie vite risiede la propria divinità.

La chiave dei cambiamenti culturali, ecologici, politici e planetari a cui aspiriamo risiede nella nostra crescita individuale.

Nella misura in cui ciascuno di noi espande la sua visione della realtà e se ne assume la responsabilità, viene creata collettivamente una nuova coscienza e, con questa, una nuova esperienza umana.

I libri del

IL MALE
Scheda Informativa
IL SENTIERO
Scheda Informativa
UNIONE CREATIVA
Scheda Informativa
coscienza, personalita, conoscere se stessi